Il Partito Democratico di Rimini contro il Forum del Piano Strategico:”Fa demagogia! Promette una città che non può esistere!”

- RIMINI – La presa di posizione del PD conto il Piano Strategico è netta: “Assistiamo in questi giorni a una campagna stampa del Forum del Piano Strategico che vuol far passare l’idea che una città sia fatta di piste ciclabili, cultura, natura e partecipazione. E’ una campagna demagogica, populista che prende in giro gli onesti cittadini di Rimini facendogli credere che non ci sono solo cemento e asfalto, mettendo in crisi l’identità costruita faticosamente negli anni grazie alle nostre politiche amministrative. Ma la bugia è presto svelata: da quando in qua il Marecchia è un fiume? Il Marecchia è un parco, lo sanno tutti!”.

La nota del Partito Democratico continua lodando anche l’iniziativa di Aeradria con il recente arrivo sul nostro scalo della compagnia WindJet: “La capacità amministrativa del nostro Partito è sotto gli occhi di tutti: dopo WindJet sono in corso trattative per portare a Rimini anche la compagnia di bandiera Air Tanzania, che ci costa la bellezza di 27 euro più tre panini al giorno per l’equipaggio. Altro che piste cicabili, noi costruiamo ricchezza per la nostra città!”

La Lega Nord di Rimini, per mezzo dell’onorevole Pini, rilancia: “Il Ponte di Tiberio è stato costruito non rispettando la normativa antisismica: ce l’ha confermato il geometra personale di Pini che ha rilevato da subito la totale mancanza nel cemento armato delle staffe di sostegno dei piloni. E’ colpa di Cagnoni che doveva vigilare sulla sua costruzione. Ci penserà la magistratura a perseguire anche il signor Tiberio, proprietario della struttura!”

Capitolo centro destra. Continua la ricerca di un candidato adatto a perdere le prossime amministrative, dopo che tutti quelli che erano stati contattati avevano alte probabilità di vittoria. “Non è una ricerca facile, perchè tutti i sondaggi ci danno per vincenti“, si apprende da un comunicato che continua “ma noi non demordiamo. Stiamo cercando il candidato sull’elenco del telefono. Siamo arrivati alla lettera D di Donati. Prima di arrivare alla Zeta un candidato adatto a perdere lo troveremo di sicuro!“.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>